Home / Editoriali / Apple Music: la lista dei desideri pre WWDC 2016

Apple Music: la lista dei desideri pre WWDC 2016

Sin dalla sua uscita ho voluto provare a fondo Apple Music, il servizio di streaming musicale made in Cupertino, e sebbene sia per me un compagno di svago e relax insostituibile e ben lontano dall’essere perfetto.

Apple Music: cosa vorrei vedere di diverso al WWDC

Come sicuramente saprete il prossimo giugno prenderà il via il WWDC 2016 dove tra le tante novità attese alcune delle più importanti riguarderanno una completa rivoluzione all’interfaccia grafica e alle funzioni di Apple Music, il servizio di streaming musicale del colosso di Cupertino che da oramai un anno è in stretta e diretta competizione con Spotify. In poco tempo gli abbonati a pagamento hanno raggiunto quota 13 milioni di iscritti, un risultato sicuramente importante ed estremamente positivo se consideriamo il fatto che Apple Music è un servizio giovane e di fresca uscita. Come dicevo però, nonostante oramai io lo utilizzi davvero molto, lo ritengo comunque ben lontano dalla perfezione, e con l’imminente ristrutturazione prevista per la World Wide Developer Conference ci sono alcuni elementi che io vorrei vedere migliorati ed altri che invece mi piacerebbe che venissero proprio eliminati.

  1. Interfaccia grafica: L’interfaccia grafica, sebbene rispecchi pienamente quella che è la filosofia flat introdotta anni fa con iOS 7, al momento è decisamente ancora troppo confusionaria, poco chiara e di non immediato utilizzo. Una bella rinfrescata ci starebbe proprio tutta, mettendo in risalto magari maggiormente quelle che sono le copertine di album e brani i quali allo stato attuale sono troppo “nascosti” e poco visibili quando per esempio si scorrono gli elenchi delle playlist. La UI dovrebbe subire una decisa sterzata verso la semplicità e l’immediatezza eliminando tutti gli elementi di navigazione superflui.
  2. Per te: la sezione per te è decisamente il fiore all’occhiello di Apple Music ma purtroppo alcune volte i suggerimenti sono troppo ripetitivi. Ho potuto riscontrare questo difetto personalmente, non so se anche voi avete notato lo stesso problema, ma sinceramente è un aspetto che vorrei tanto venisse corretto.
  3. Connect: ne ero convinto sin da quando era stato annunciato Apple Music, Connect è il Ping 2.0. Un fallimento su tutta la linea. Non viene sfruttato né dagli utenti né dagli artisti, sarebbe decisamente il caso non solo di nasconderlo in sotto menu eliminando il tab dedicato come si vocifera da alcune settimane, ma forse anche di eliminarlo completamente. Meglio ritirarsi con onore ammettendo che sotto questo aspetto non si è fatto centro.
  4. Lato social: tralasciando Connect, altro aspetto dove Apple Music deve migliorare moltissimo e dove deve imparare con umiltà da Spotify che sotto questo aspetto regna sovrano, è l’aspetto social. Mi piacerebbe vedere su Facebook lo stesso sistema di condivisione con tanto di anteprima delle canzoni ma in particolare, la cosa che più mi preme in assoluto, sono le playlist condivise dagli utenti da scoprire direttamente all’interno dell’app e non solo come link condivisi come avviene allo stato attuale.
  5. Qualità audio: la qualità audio al momento è molto buona, ma perché non incrementarla ulteriormente? O almeno dare la possibilità agli utenti di settore la qualità massima di riproduzione durante lo streaming?
  6. Libreria offline: confusione assoluta della libreria offline dei brani scaricati manualmente che spesso scompaiono da soli, sono organizzati male ed in modo confusionario. Anche qui, c’è molto da lavorare.

Ecco, questo è quello che vorrei vedere migliorato in Apple Music in modo da non farmi rimpiangere Spotify in nessun modo; avrei aggiunto anche la possibilità di poter pagare prezzi più bassi per chi è studente, ma questa è una novità che è stata appena introdotta da pochissimi giorni, non ancora arrivata in Italia ma presto sarà possibile sfruttare del prezzo scontato a 4,99€ anche qui da noi.

Voi come valutate Apple Music? Cosa cambiereste?

Fatemi sapere la vostra opinione commentando l’articolo.

Riguardo a Marco Murgia

Admin e fondatore di MacPost.it Medico di professione. Appassionato Hi-Tech e del mondo Apple. Dipendente da film e serie TV. Fiero Nintendaro.

Check Also

perche-scelto-acquistare-ipad-pro-12-9

Perché ho scelto di acquistare il nuovo iPad Pro 12.9”

Sono tante le motivazioni e le esigenze lavorative e non che potrebbero spingere una persona ad acquistare il nuovo iPad Pro 12.9”. Ecco le mie.