Home / Editoriali / Digitale vs Bluray: perché ho scelto iTunes per l’acquisto di film

Digitale vs Bluray: perché ho scelto iTunes per l’acquisto di film

Con l’editoriale di oggi voglio spiegarvi del perché per l’acquisto di film ho deciso di optare per iTunes ed i contenuti digitali in generale, preferendoli ai più classici Bluray disc.

Film: digitale vs bluray

Qualche anno fa ero riuscito a creare una discreta collezione di film in bluray, che mi godevo attraverso il mio lettore Sony, un pannello Samsung in Full HD ed un sistema Dolby 5.1 con sintoamplificatore; collezione che era arrivata a contare oltre 50 film.
La volontà di sfruttare in toto l’ecosistema Apple mi ha portato a vendere l’intera collezione per una cifra abbastanza considerevole, cosa che ha limitato moltissimo se non del tutto la spesa sostenuta nel corso degli anni, e a voler provare iTunes non solo per l’acquisto di musica ma anche per i film, avendo appurato che il catalogo era molto più che generoso.
Prima di compiere questo passo mi sono ritrovato però a stilare una lista dei pro e dei contro, di pregi e difetti di una collezione di film in formato digitale contro quelli di una collezione in formato fisico, lista che ho voluto riconsiderare anche in questi giorni alla luce del prossimo avvento dei dischi bluray in ultra hd.
Questi pro e contro oggi voglio elencarveli e poi darvi la mia considerazione finale e spiegarvi quindi per quale motivo ho optato e continuerò a farlo per l’utilizzo del formato digitale per l’acquisto di film e contenuti multimediali vari.

Pregi dei film in bluray
– La qualità audio e video è superiore rispetto al digital download. Basti pensare che un film su iTunes pesa in media 5GB mentre un bluray occupa 25GB circa.
– Il film è nostro e lo rimarrà per sempre.
– Le offerte su Amazon sono numerose
– Visivamente la collezione offre grande soddisfazione

Difetti dei film in bluray
– I dischi occupano materialmente spazio fisico in casa. Più la collezione cresce più questo diventa un problema.
– Consultare e scegliere quale film vedere è complicato e poco pratico.
– Col tempo graffi e usura possono rovinare i dischi
– Trasportare i vari film e copiarli sui nostri dispositivi mobile è complicato e difficile da attuare.
– Spesso la qualità audio/video non si nota a causa del fatto che in molti ancora non hanno TV di ultima generazione o 4K.

digitale-vs-bluray-itunes-film

Pregi dei film in formato digitale
– Costo contenuto e il più delle volte inferiore a quello dei film in formato fisico
– La consultazione dei cataloghi per l’acquisto e la visione dei film in nostro possesso è estremamente comoda e gradevole anche da un punto di vista estetico per quanto riguarda la UI.
– I film sono sempre immediatamente a disposizione in ognuno dei nostri dispositivi
– Qualità audio/video accettabile
– Non occupano spazio in casa
– Non si usurano
– Possibilità di download immediato con successiva visione offline

Difetti dei film in formato digitale
– Qualità non alla pari dei bluray (almeno per ora considerando che Netflix comunque già offre contenuti in 4k)
– I film sono nostri fin tanto che rimangono disponibili nel cloud. Utile quindi effettuare frequenti copie di backup su HD esterni
– Manca il piacere del formato fisico e quel tocco di vera collezione

Andando a vedere questi pregi e difetti, ho ritenuto che, considerando anche i dispositivi in mio possesso, l’acquisto dei film in formato digitale sia più adatto alle mie esigenze. Trovo che la consultazione del catalogo su iTunes direttamente da Apple TV per esempio, con la possibilità di interrompere la visione e continuarla dallo stesso punto su iPad, Mac o iPhone, sia un’esperienza impareggiabile in grado di far dimenticare a mio avviso i pochi, anche se significativi, difetti di questa tipologia di formato multimediale. Voi cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione commentando l’articolo.

Riguardo a Marco Murgia

Medico. Utente Apple e Nintendo di lunga data. Appassionato di tecnologia, film e serie tv. Admin del portale MacPost.it

Potrebbe interessarti anche

iPhone X costa troppo? Nessuno ti obbliga a comperarlo!

Editoriale che analizza le solite puntuali polemiche sul prezzo di vendita di iPhone X.

  • Paolo

    “Possibilità di interrompere la visione e continuarla su iPad, Mac o iPhone…”
    Beh, se comincio un film in TV lo guardo fino alla fine, di certo non mi metto a guardare il finale in camera su un iPad.
    Poi oltre ad aver appurato che la qualità video è leggermente inferiore di quella di un Blu-ray, perché non si dice mai nulla sull’audio? Le uniche informazioni che dà iTunes sono ad esempio “1080p HD”, e l’audio? DTS-HD? Dolby Digital? 2.1? 5.1? Non si sa…

  • Lay

    Io sono un appassionato di anime giapponesi e non ho trovato alcun modo legale per comprare anime in digitale.
    Al momento quel che faccio è guardarli in streaming sui canali ufficiali e rippare dai blu-ray le serie che mi piacciono di più e che escono in blu-ray… ma onestamente comprerei volentieri le serie anche in qualità tv (che è comunque 1080p per quanto riguarda gli anime) solo con i sottotitoli se potessi (visto che spesso le serie meno famose non escono in blu-ray).

    Su iTunes il massimo che sono riuscito a trovare è The Killing Joke…