Home / Editoriali / L’iPad è il computer perfetto per l’utente medio

L’iPad è il computer perfetto per l’utente medio

Da appassionato hi-tech e vero nerd inside, spesso amici, parenti, lontani conoscenti o semplicemente utenti, mi chiedono un consiglio per l’acquisto del computer perfetto, quello in grado di adattarsi al meglio a specifiche esigenze d’uso.

In questa sede non è mia intenzione parlare di ciò che serve all’utente professionista, quale può essere per esempio un fotografo, un video maker o uno sviluppatore. Figure professionali che da una macchina tecnologica come un computer hanno la necessità di ottenere il mix perfetto di potenza, versatilità e autonomia. Qui vorrei parlarvi invece del computer ideale per tutte quelle persone che rientrano della categoria dell’utente medio.

Cosa vuole l’utente medio da un computer?

Entriamo nello specifico. Chi è l’utente medio? Si tratta di una persona che quando utilizza un computer, anche per scopi lavorativi e non solo per svago, lo fa essenzialmente per i seguenti scopi:

  • Scrivere documenti testuali
  • Produrre e lavorare su presentazioni Power Point
  • Creare e modificare tabelle Excell
  • Operazioni medio/leggere di video editing
  • Utilizzo di applicativi professionali per figure come avvocati, medici, etc…
  • Leggere e modificare file PDF
  • Navigazione web
  • Visione di film e serie tv
  • Ascolto di musica

Tutto questo deve essere possibile utilizzando un apparato tecnologico che rispetti alcuni semplicissimi requisiti. Prezzo contenuto, estrema portabilità, leggerezza, design eleganti, materiali robusti e ultimi ma non per importanza, un’autonomia elevatissima e un ciclo vitale molto lungo.

Ora, provate per un attimo soltanto ad immaginare in un’ipotetica popolazione generale, quale percentuale di persone rientrerebbe in questa categoria di “utente medio”. Sicuramente una buona fetta di utenza, la quale con un device in grado di offrire il meglio negli aspetti sopra menzionati, potrebbe trovare la pace dei sensi, quello che in molti amano definire come il computer perfetto.

Si ma alla fine, entrando nel dettaglio di questo editoriale, quale dispositivo riesce a rispettare questi requisiti?

Il computer perfetto è il pc portatile o l’iPad?

Pensiamo ad un PC portatile classico. Si possono trovare in commercio apparecchi dal prezzo contenuto, intorno ai 500-600€, che però scendono troppo facilmente a compromessi. Illudono l’utente vantando 12GB di RAM e schede video dedicate, ma poi alla fine hanno hard disk lentissimi, display dalla risoluzione imbarazzante, autonomia brevissima e sono tremendamente spessi, ingombranti e pesanti. In media siamo sui 2-3 Kg. Certo non il massimo della portabilità. Per non parlare del fatto poi, che basta un minimo di lavoro e le ventole partono al massimo nemmeno fossero le turbine di un Boeing…

iPad-Pro-Smart-Keyboard

Io devo essere sincero. Non posso fare a meno di condividere la visione che ha Tim Cook nel considerare gli iPad, e più in generale i tablet, i dispositivi dell’era post pc. Le macchine ideali per ricoprire il ruolo di computer perfetto per l’utente medio. Al di la dello specifico modello da prendere in considerazione, che si tratti di un iPad Pro, un iPad mini o un Air (e andrebbero anche considerati i nuovi modelli in arrivo a marzo), un tablet a mio avviso rispetta tutti i requisiti che vi ho citato ad inizio articolo. Sono leggeri, pratici da usare, i costi non sono proibitivi, i materiali sono eccellenti, il design è sempre elegante e compatto, e riescono ad offrire tutte le funzioni di cui un utente ha bisogno.

Prendiamo il mio caso. Io non ho un portatile perché ritengo il mio iPad Pro perfettamente in grado di ricoprire quel ruolo. Ci vedo film, ascolto musica, scrivo usando la tastiera, prendo appunti sfruttando l’Apple Pencil, creo e modifico PDF, uso Power Point etc…Non c’è a mio avviso una singola azione dove, per quelle che sono le mie necessità, l’iPad non lavori meglio e più efficacemente rispetto ad un classico laptop.

Sono convinto che questo valga anche per l’utenza media, che quando è alla ricerca del computer perfetto, dovrebbe iniziare a uscire fuori dagli schemi e guardare con maggiore interesse agli iPad e ai tablet in generale.

Voi cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione commentando l’articolo.

Ricorda che puoi seguire MacPost attraverso la pagina Facebook, il canale Telegram e i profili su Instagram e Twitter.

Riguardo a Marco Murgia

Medico. Utente Apple e Nintendo di lunga data. Appassionato di tecnologia, film e serie tv. Admin del portale MacPost.it

Potrebbe interessarti anche

apple-watch-serie-3-vorrei-ma-non-posso

Apple Watch Serie 3: vorrei ma non posso

Riflessioni su Apple Watch Serie 3. Il mio pensiero a distanza di qualche giorno dal keynote di presentazione.