Home / Notizie / iPhone 8 senza Touch ID? Possibile secondo Gurman

iPhone 8 senza Touch ID? Possibile secondo Gurman

Secondo gli ultimi rumors e le più autorevoli indiscrezioni, Apple starebbe sviluppando una nuova tecnologia per sbloccare iPhone non più attraverso il Touch ID e le impronte digitali, ma con un nuovo sistema di riconoscimento 3D del volto.

Il sempre ben informato Mark Gurman di Bloomberg, che rappresenta il più autorevole divulgatore di informazioni su prodotti e servizi Apple non ancora annunciati, ha riferito come l’azienda di Cupertino stia lavorando per integrare questo nuovo meccanismo di sblocco su iPhone 8.  Lo scopo è aumentare la sicurezza nelle operazioni di login, pagamenti tramite Apple Pay, download di app etc…Tutto questo sarà possibile grazie ad un sensore 3D integrato sul display o nella fotocamera frontale, il quale nelle intenzioni di Apple dovrebbe sostituire del tutto il Touch ID. Addio quindi alla minima traccia di tasto home fisico.

La progettazione di questa tecnologia sta procedendo tenendo bene a mente due elementi imprescindibili e di fondamentale importanza. Accuratezza e velocità delle scansioni. Pare che il nuovo sensore 3D sarà in grado di sbloccare un iPhone nel giro di pochi millisecondi e di riconoscere il volto anche in condizioni sfavorevoli. Grazie alla capacità di analizzare la profondità di una scena, sarà possibile accedere all’iPhone anche se questo si troverà poggiato su una superficie piana e non invece dritto davanti al nostro viso.

Ad affiancare questa nuova tecnologia, potrebbe esserci anche lo scanner dell’iride. L’unione dei due sistemi, consentirebbe di agire in tutte le condizioni possibili ed immaginabili, compreso l’utilizzo con scarse condizioni di luce. Gurman riferisce che, al contrario di quanto avviene con Samsung Galaxy S8, lo scanner dell’iride non può essere ingannato da immagini in 2 dimensioni, pertanto il livello di sicurezza garantito è massimo.

È bene precisare che al momento la presenza di queste migliorie non è data per certa su iPhone 8. Apple sta valutando l’ipotesi e cercando di capire se a livello di forniture sia possibile organizzare il tutto in tempo per il lancio commerciale previsto verso ottobre.

Il nuovo sistema 3D, sempre secondo quando riferito da Bloomberg, potrebbe anche essere sfruttato in qualche maniera per lo sviluppo della Realtà Aumentata attraverso il nuovo protocollo Apple ARKit. Ma anche qui, per ora nessuna certezza.

Siamo a luglio, la produzione di massa di iPhone 8 dovrebbe partire verso la fine di agosto, quindi per il momento c’è ancora tempo da parte di Apple per definire tutte le strategie ed impostare nel minimo dettaglio quello che probabilmente è lo smartphone dell’azienda più atteso e discusso degli ultimi anni.

Al momento le poche certezze che si hanno riguardano l’estetica. Copertura in vetro davanti e dietro, cornice in acciaio e uno schermo con “i bordi più ridotti che si siano mai visti su uno smartphone” (cit. Ming Chi Kuo di KGI Securities). Finalmente all’orizzonte un cambio di design radicale atteso da troppo tempo, dal lancio di iPhone 6 e 6 Plus avvenuto nel 2014. È giunto il momento di mettersi al passo con i tempi e con la concorrenza.

Voi cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione commentando l’articolo.

Se questo articolo ti è piaciuto, il miglior modo per manifestare gradimento è condividerlo attraverso i tuoi profili social preferiti. Ricorda, SHARING IS CARING!

 

SUPPORTA MACPOST COMPLETANDO I TUOI ACQUISTI AMAZON ATTRAVERSO I SEGUENTI LINK

↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓

Riguardo a Marco Murgia

Medico. Utente Apple e Nintendo di lunga data. Appassionato di tecnologia, film e serie tv. Admin del portale MacPost.it

Potrebbe interessarti anche

iphone-x-inizio-nuovo-capitolo-sviluppo-iphone

iPhone X è solo l’inizio di un nuovo capitolo nello sviluppo di iPhone

In una recente intervista, Jony Ive ha dichiarato come iPhone X non sia un punto di arrivo, ma l’inizio di un nuovo capitolo nello sviluppo di iPhone.