Home / Editoriali / Considerazioni su iPhone SE. Perché non c’è da stupirsi del suo successo

Considerazioni su iPhone SE. Perché non c’è da stupirsi del suo successo

Gli ultimi dati relativi alle vendite dell’iPhone SE sono più che incoraggianti, decretando senza ombra di dubbio il successo del terminale. Non bisogna però stupirsi di tutto questo ed ecco perché.

iPhone SE: un successo che non stupisce più di tanto

C’era una volta in cui Apple mandava in onda spot pubblicitari esaltando la diagonale dello schermo del proprio iPhone 5, perfetto per l’utilizzo con una mano sola, pratico e comodo da portare dietro con se. I tempi cambiano, ed il mercato ha chiesto a gran voce melafonini dallo schermo più ampio arrivati con iPhone 6 e 6 Plus, accontentando le richieste di molti utenti che ad Android invidiavano proprio i terminali con display superiore ai 4″. Il cambio di rotta dell’azienda di Cupertino non ha però significato il totale abbandono dell’idea di terminali più compatti ma fino ad ora ci si era limitati a smartphone non all’altezza dei top di gamma. Con iPhone SE però la musica è cambiata e si è prodotto un idevice di assoluto valore, un gioiello hi-tech racchiuso in un guscio contenuto e compatto.
L’annuncio di SE non è però stato accolto benevolmente da tutti e le critiche piovute su questo terminale sono state moltissime. Si è rimproverato ad Apple di aver utilizzato un design vecchio e di non aver rinnovato quindi l’aspetto estetico, si è criticata la scelta di prezzo, si è criticata la diagonale dello schermo asserendo che nel 2016 un 4″ non abbia più alcun senso di esistere. Critiche a mio avviso profondamente ingiuste da un lato e assolutamente sensa senso dall’altro.

iphone-se-considerazioni

iPhone 5 e 5s sono stati due tra i terminali Apple che più di tutti sono stati apprezzati per il loro aspetto estetico e per la bellezza dei materiali utilizzati, e a mio avviso è quindi giusto da parte dell’azienda di Cupertino riproporre per l’SE lo stesso identico design e gli stessi identici materiali, io non credo che la scelta sia sbagliata e non vedo perché l’azienda vada criticata per questo tipo di decisione: alla fine il discorso è semplice, se un prodotto ti piace prendi e lo compri, al contrario lo lasci negli scaffali. Cook e soci non stanno con la pistola puntata alla testa delle persone obbligandole a fare acquisti, se il prodotto vale viene premiato da vendite elevate, comprendendo nelle considerazioni dell’acquisto anche l’aspetto estetico, quindi se iPhone SE vende allora piace anche esteticamente parlando.
Ma come mai, così come viene raccontato da 9to5Mac, iPhone SE sta avendo un successo così eclatante tanto da battere nella stessa fascia di mercato in Cina produttori locali come Xiaomi e Huawei? La risposta alla domanda è davvero molto semplice, semplicissima: le persone non sono stanche dei 4″, sono moltissimi infatti gli utenti che prediligono terminali con diagonale dello schermo contenuta, trovandola più comoda e pratica per i propri utilizzi; se aggiungiamo a questo mercato dei terminali con schermo piccolo che non è ancora morto, anzi è più vivo che mai, il fatto che Apple ha racchiuso dentro iPhone SE praticamente tutte quelle che sono le specifiche del 6s, ecco quindi che abbiamo tra le mani un terminale top di gamma in grado di accontentare la numerosa clientela che non ama dispositivi con schermo ampio né tantomeno i phablet in generale.
Concludendo, avrete certamente capito che secondo quello che è il mio modesto parere, iPhone SE è un terminale valido che in un mercato così competitivo ha ancora il suo perché e la sua potenziale ampia clientela che non vedeva l’ora di poter acquistare un prodotto con schermo da 4″ in grado però di offrire prestazioni da top di gamma, alla pari degli iPhone di fascia alta.
Voi invece cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione commentando l’articolo.

Riguardo a Marco Murgia

Medico. Utente Apple e Nintendo di lunga data. Appassionato di tecnologia, film e serie tv. Admin del portale MacPost.it

Potrebbe interessarti anche

apple-homepod

Apple HomePod: ci sono ancora domande senza risposta

Con l’uscita sempre più vicina, proviamo a dare una risposta alle domande e ai dubbi che ancora circondano lo smart speaker Apple HomePod.