Home / Notizie / Nintendo Switch: vendute 1.5 milioni di unità in 7 giorni

Nintendo Switch: vendute 1.5 milioni di unità in 7 giorni

Secondo quanto riportato in un’analisi di SuperData, Nintendo è riuscita a vendere oltre 1.5 milioni di Switch nella prima settimana di lancio. Utilizzando dati forniti da Famitsu e GfK, è stato calcolato che l’azienda di Kyoto ha piazzato ben 500.000 console negli Stati Uniti, 360.000 in Giappone, 86.000 nel Regno Unito e la cifra record di 100.000 nella sola Francia.

Nintendo Switch: vendite al lancio sopra le aspettative

Tenendo in considerazione come queste informazioni si riferiscano alla sola prima settimana di vendite, i numeri ora potrebbero essere molto più alti. Non stupisce quindi come sia altamente probabile che Nintendo riesca a rispettare con largo anticipo la previsione di 2 milioni di Switch vendute nel mese di Marzo. Ad ogni modo è bene precisare che questi dati non sono riferiti alle unità spedite ai vari rivenditori di tutto il mondo (come solitamente avviene quando si valutano i livelli di vendita di prodotti come smartphone), quanto piuttosto al quantitativo effettivamente acquistato dagli utenti. Una stima quindi molto più precisa ed indicativa del successo che la neonata console Nintendo sta avendo in questo periodo iniziale di presenza sul mercato.

Se qualcuno aveva anche un minimo dubbio su quale titolo possa essere riuscito a trainare le vendite del nuovo hardaware, SuperData riferisce che ben l’89% dei possessori di Nintendo Switch ha acquistato contestualmente anche The Legend of Zelda Breath of the Wild, che ha invece collezionato ben 1.35 milioni di unità (senza contare la versione per Wii U).

nintendo-switch-unboxing

Il momento quindi è indubbiamente positivo ed il lancio di Switch non poteva certamente andare meglio di così. Però è ancora decisamente troppo presto per cantare vittoria e per definire questa console un prodotto di successo. Anche Wii U al lancio aveva ottenuto incoraggianti risultati (anche se inferiori a quelli di Switch), ma la carenza totale di terze parti  e una pessima distribuzione nel tempo dei principali titoli first party, ne hanno decretato il clamoroso fallimento con soli 13.5 milioni di pezzi venduti in ben 5 anni.

Le premesse con Switch sono comunque buone e c’è di che essere ottimisti. Per tre motivi principalmente:

  1. Le terze parti sono state ampiamente coinvolte nello sviluppo della console e i titoli annunciati per il 2017 sono numerosi (comprese “triple A”).
  2. Nintendo ha previsto (almeno per questo 2017) una distribuzione più omogenea per i titoli di punta. Ad aprile uscirà Mario Kart 8 Deluxe, in estate Splatoon 2 e a fine anno Super Mario Odissey.
  3. Switch sembra essere la console perfetta per i giochi indie. Ne sono stati annunciati oltre 60 in sviluppo.

Voi cosa ne pensate? Come valutate il presente ed il futuro di Nintendo Switch? Spazio alle vostre opinioni attraverso i commenti a questo articolo.

Ricorda che puoi seguire MacPost attraverso la pagina Facebook, il canale Telegram e i profili su Instagram e Twitter.

 

Riguardo a Marco Murgia

Admin e fondatore di MacPost.it Medico di professione. Appassionato Hi-Tech e del mondo Apple. Dipendente da film e serie TV. Fiero Nintendaro.

Check Also

scooter sharing enjoy

Fine dello scooter sharing, Enjoy chiude il servizio

Causa scarso utilizzo, a partire dal prossimo luglio Roma, Catania e Milano potranno dire addio al servizio Enjoy di scooter sharing.