Home / Editoriali / Il nuovo iPad per il rilancio. I Pro per il futuro

Il nuovo iPad per il rilancio. I Pro per il futuro

Il nuovo iPad presentato ieri è il prodotto perfetto per il rilancio immediato dei tablet Apple. Gli iPad Pro lo dovranno essere per il futuro

Passate esattamente 24 ore da quando l’Apple Store è tornato online e ha portato con se alcune importanti novità che vi ho raccontato nella giornata di ieri, i tempi mi sembrano abbastanza maturi per qualche considerazione personale sul nuovo iPad e sul futuro della linea Pro. A mente fredda d’altronde si ragiona decisamente meglio e si riescono a vedere in modo più lucido le cose nel loro complesso.

Nel corso degli ultimi anni, in un disperato tentativo di correggere una situazione diventata a dir poco drammatica per quanto riguarda il settore tablet, Apple ha creato non poca confusione nell’intera linea presente a catalogo. Il nuovo iPad presentato ieri è certamente servito per fare chiarezza e mettere quell’ordine che si era veramente reso necessario. Sostituendo di fatto l’Air 2, adesso i tablet Apple si suddividono in 3 differenti categorie per 3 differenti utenze verso le quali sono indirizzati. Abbiamo l’iPad mini 4, ultimo superstite di una linea di prodotti che per quanto mi riguarda è destinata a scomparire, poi c’è il neonato iPad ed infine la linea di iPad Pro nei due tagli da 9.7” e 12.9”. Una configurazione finalmente molto più cristallina e facile da comprendere.

Con il suo chip A9, una batteria dall’elevata autonomia e un design compatto e leggero, il nuovo iPad rappresenta a mio avviso il prodotto perfetto per il rilancio della sua categoria. Ad un costo non eccessivo, si parte da circa 400€, offre un hardware comunque di livello. Anche se non offre tutte le specifiche e funzionalità della linea Pro, mancano per esempio il supporto ad Apple Pencil ed il display non è né laminato né ha un trattamento anti riflesso, le sue caratteristiche tecniche lo rendono comunque un prodotto perfetto per l’utente medio. Ripeto, prezzo accessibile e hardware di tutto rispetto pongono le basi perfette perché il nuovo iPad riesca nell’intento di risollevare le sorti di un mercato in sofferenza.

nuovo-ipad-pro-rilancio-futuro
Il nuovo iPad “low cost” in tutto il suo splendore

E gli iPad Pro invece? Che ruolo giocano in questa complicata partita? Quale futuro per loro? Devo essere sincero, ieri mi aspettavo un update anche per gli iPad Pro. Ma così non è stato. Questo però mi ha permesso di capire quelle che, secondo la mia modesta opinione, sono le intenzioni di Apple per il futuro. Il nuovo iPad come detto è il prodotto per il rilancio, un’alternativa low cost al Pro da 9.7”. A questo punto mi aspetto che a fine 2017, o più facilmente a inizio 2018, Apple possa modificare i suoi tablet top di gamma con il tanto discusso 10.5” che sostituirà il 9.7”, riportando poi anche nel 12.9” le medesime specifiche. D’altronde privare il modello più grande del display borderless non avrebbe senso. Gli iPad Pro offriranno specifiche tecniche uniche, e saranno perfetti per tutti gli utenti che nell’iPad cercano il dispositivo ideale per sostituire l’utilizzo di un comune laptop.

L’iPad entry level per rilanciare e attirare l’utenza base, i Pro del futuro per attirare l’utenza business e professional alla ricerca di forza bruta e specifiche uniche.

Voi cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione commentando l’articolo.

Ricorda che puoi seguire MacPost attraverso la pagina Facebook, il canale Telegram e i profili su Instagram e Twitter.

Riguardo a Marco Murgia

Medico. Utente Apple e Nintendo di lunga data. Appassionato di tecnologia, film e serie tv. Admin del portale MacPost.it

Potrebbe interessarti anche

apple-watch-serie-3-vorrei-ma-non-posso

Apple Watch Serie 3: vorrei ma non posso

Riflessioni su Apple Watch Serie 3. Il mio pensiero a distanza di qualche giorno dal keynote di presentazione.