Home / Recensioni / Recensione | AutoSleep | Monitoraggio sonno con iPhone e Apple Watch

Recensione | AutoSleep | Monitoraggio sonno con iPhone e Apple Watch

AutoSleep è la migliore app che ho avuto modo di provare per il monitoraggio del sonno tramite iPhone e Apple Watch. Parliamone in questa recensione.

Negli ultimi mesi mi è spesso capitato di avere un sonno molto agitato, con la conseguenza che la mattina mi sono spesso svegliato già stanco, con mal di testa e forti dolori alla schiena. Tralasciando che la causa era imputabile ad un materasso vecchio quanto la bibbia, ho pensato che l’occasione fosse perfetta per monitorare la qualità del mio sonno tramite iPhone ed Apple Watch.

Il panorama su App Store delle app dedicate a questo scopo non è certo molto ricco. Ma tra le poche possibilità disponibili al download ne ho trovata una eccellente. Si tratta di AutoSleep, disponibile su App Store a soli 1,99€. App ideata e creata dagli sviluppatori di Tantissa, gli stessi che hanno dato alla luce l’ottima HearthWatch (potete leggere la mia recensione) e con la quale AutoSleep si integra alla perfezione.

Scopriamo quindi insieme i dettagli di questo ottimo programma attraverso la recensione dedicata.

Recensione AutoSleep

Prima di tutto occorre fare una premessa. Non è fondamentale sia chiaro, ma a mio avviso è fortemente raccomandato installare oltre ad AutoSleep anche HearthWatch, disponibile su App Store al prezzo di 2,99€.

Questo perché questi due programmi rappresentano l’uno la forza dell’altro. Sono il perfetto esempio di come debba avvenire l’integrazione tra app differenti.

L’interfaccia utente di AutoSleep è molto semplice. A schermo visualizzeremo un orologio molto grande, configurabile con formato a 12 e 24 ore, nel quale saranno presenti cerchi e segmenti colorati che ci daranno molte informazioni utili. I momenti durante la notte nei quali eravamo in sonno pieno, quelli in cui ci siamo mossi e/o svegliati, i picchi massimi e minimi di frequenza cardiaca, quando l’Apple Watch era in fase di ricarica invece che essere al nostro polso, se con il nostro iPhone e smartwatch siamo stati in movimento o meno.

La vera utilità del programma deriva dal tenere Apple Watch al polso anche durante la notte. Il monitoraggio del sonno viene garantito sfruttando i dati che Watch ottiene tramite l’accelerometro ed il sensore per il battito cardiaco. Ma non solo. Anche iPhone gioca la sua parte. Lo stesso discorso relativo al rilevamento dei movimenti viene applicato se teniamo lo smartphone con noi a letto mentre dormiamo. Se invece lo posiamo sulla scrivania o sul comodino, AutoSleep rileverà che siamo svegli non appena prenderemo l’iPhone in mano e lo utilizzeremo per qualsiasi operazione. In tal senso è molto utile la modalità “Lights On”. Sostanzialmente, prima di andare a letto, tramite il widget dedicato nel centro notifiche di iPhone, segnaleremo che ci stiamo coricando ed ecco che partirà il monitoraggio del sonno. Monitoraggio che può essere impostato come non continuo nelle 24 ore. Infatti, anche senza usare il widget “Lights On”, possiamo dall’app impostare una fascia oraria attraverso la quale indicare a AutoSleep quanto effettuare il controllo del nostro sonno. Io ho impostato per esempio la fascia 24:00-08:00.

recensione-autosleep-monitoraggio-sonno-iphone-apple-watch

La cosa assolutamente particolare di AutoSleep è che si, utilizza Apple Watch per recuperare tutti i dati necessari per le analisi sulla qualità del sonno, ma per farlo non necessità dell’installazione dell’app sul nostro smartwatch. Tutto avviene in maniera assolutamente automatica, lineare e semplice, con pochissime impostazioni e configurazioni da settare attraverso il programma installato su iPhone. Questo andrà semplicemente a leggere i dati registrati dai sensori di Apple Watch e li elaborerà con un proprio algoritmo.

Al mattino, avremo un’analisi approfondita di tutti i dati registrati. Le ore esatte dove abbiamo realmente dormito, la percentuale di riposo raggiunta (siamo noi a dire di quante ore a notte di sonno abbiamo necessità), la percentuale di sonno rigenerante, in quanto tempo ci siamo addormentati, il tempo trascorso da svegli a letto, la frequenza media dei battiti cardiaci ed una valutazione percentuale complessiva basata su tempo, qualità del sonno e battiti cardiaci.

A proposito di attività cardiaca, vi ho parlato ad inizio recensione di come AutoSleep riesca ad integrarsi alla perfezione con HearthWatch. Infatti, tutti i dati registrati dall’app vengono automaticamente condivisi con quest’ultima. Nella dashboard principale troveremo chiara indicazione del battito cardiaco durante il sonno con la frequenza media, quella minima ed il picco massimo. Inoltre, una valutazione percentuale sulla qualità complessiva del nostro riposo, confrontata anche con i dati medi della settimana precedente, un indice di ricarica vitale ed i bpm registrati al risveglio.

recensione-autosleep-monitoraggio-sonno-iphone-apple-watch

Conclusioni

La semplicità di utilizzo, il perfetto funzionamento e l’estrema accuratezza dei dati registrati, uniti alla perfetta integrazione con l’app Salute di Apple, fanno di AutoSleep un programma che a mio avviso non può davvero mancare sul vostro iPhone. Perfetto per usare Apple Watch come un ottimo dispositivo sanitario. E la batteria non viene scaricata eccessivamente, anzi per la verità il consumo è molto contenuto.

Non costa molto e si integra alla perfezione con l’ottima HearthWatch.

Assolutamente promossa a pieni voti.

AutoSleep

Interfaccia utente
Funzioni
Qualità complessiva
Prezzo

La semplicità di utilizzo, il perfetto funzionamento e l’estrema accuratezza dei dati registrati, uniti alla perfetta integrazione con l’app Salute di Apple, fanno di AutoSleep un programma che a mio avviso non può davvero mancare sul vostro iPhone. Perfetto per usare Apple Watch come un ottimo dispositivo sanitario. E la batteria non viene scaricata eccessivamente, anzi per la verità il consumo è molto contenuto. Non costa molto e si integra alla perfezione con l’ottima HearthWatch. Assolutamente promossa a pieni voti.

Download - 1,99€

Riguardo a Marco Murgia

Admin e fondatore di MacPost.it Medico di professione. Appassionato Hi-Tech e del mondo Apple. Dipendente da film e serie TV. Fiero Nintendaro.

Potrebbe interessarti anche

CalDigit TS3 HUB Thunderbolt Stastion 3 | Recensione

Recensione dell'ottimo HUB Thunderbolt 3 CalDigit TS3. I dettagli all'interno dell'articolo.