Home / Recensioni / Recensione Linea: app per disegnare su iPad con Apple Pencil

Recensione Linea: app per disegnare su iPad con Apple Pencil

Con la recensione di oggi parleremo di Linea, app sviluppata da Iconfactory che permette di usare Apple Pencil per disegnare su iPad con estrema semplicità

Usare Apple Pencil per disegnare e prendere appunti su iPad a volte può essere un’operazione non così facile da portare avanti. Le app dedicate al disegno sono sicuramente numerose ma devono tutte quante combattere spesso con due problematiche. Da una parte c’è la necessità di creare un’interfaccia utente ampia a sufficienza per consentire lo scopo principale del programma: disegnare. Dall’altra vanno inseriti gli strumenti ed i comandi necessari per consentire all’utente di creare ciò che ha in mente. Non tutte le app ci riescono. Alcune sono troppo banali e mancano delle funzioni principali e indispensabili, altre invece sono talmente complete che l’utente non professionale può essere spaventato dalla complessità della UI. Un caso emblematico è l’app Procreate, assolutamente completa e ben realizzata, ma per i miei gusti troppo complicata da usare. In quanto utente comune che ogni tanto ama disegnare, la necessità è quella di un’app completa ma allo stesso tempo facile da padroneggiare.

In questi giorni ho avuto modo di provare un programma che risponde a questi semplici ma fondamentali requisiti. Si tratta di Linea, app sviluppata da Iconfactory, compatibile con iPad ed Apple Pencil, e della quale vi andrò a parlare in questa recensione.

Linea è un app pensata per consentire di prendere appunti, buttare giù su “carta virtuale” idee, creare schizzi o disegni semplici. Non si tratta quindi di un applicativo per il disegno professionale. Non è questo il suo scopo. Vediamolo piuttosto come uno strumento per dare con facilità libero sfogo alle nostre idee.

L’interfaccia utente che ci troveremo davanti una volta avviato il programma è estremamente semplice e basilare. La prima schermata è rappresentata dalla raccolta dei progetti creati, con uno Starter Kit già presente dove all’interno troveremo appunti che illustrano le funzioni principali del programma ed un disegno già realizzato raffigurante una bellissima tigre. Sarà possibile tappando sul segno + creare nuovi progetti che potranno chiaramente essere rinominati ed eliminati a nostro piacimento.

recensione-linea-app-disegno-ipad-apple-pencil

La parte principale è comunque rappresentata dai fogli da disegno che potremo creare all’interno di ogni singolo progetto. Questi si presenteranno con la UI più semplice e funzionale che io abbia mai visto in un programma di questo tipo. Sul lato sinistro la palette di colori suddivisibile nelle varie gradazioni e con la possibilità di crearne di personali. Sul lato destro invece si posizionano la barra di gestione dei singoli livelli (layer) e quella degli strumenti veri e propri di disegno. Questi ultimi comprendono:

  1. Matita tecnica
  2. Matita artistica
  3. Penna
  4. Evidenziatore
  5. Gomma da cancellare

Per ognuno di questi mezzi da disegno sarà chiaramente possibile specificare quando ampio sarà il tratto lasciato su schermo usando Apple Pencil.

Elemento che ho particolarmente apprezzato in Linea è la gestione dei livelli (layer). A disposizione ne avremo 5. Con un doppio tap potranno essere nascosti, tappando e trascinandoli saremo in grado di sistemare l’ordine di visualizzazione ed inoltre sarà possibile regolare l’opacità di ognuno di essi.

Fantastica ed oltre modo utile la disponibilità di alcune griglie e templates prestabiliti con i quali potremo organizzare al meglio il nostro lavoro sul foglio virtuale. Per esempio, al fine di facilitare la progettazione della UI di applicazioni, uno sviluppatore potrà usare un foglio che riproduce lo schermo di iPhone.

Ottima poi la gestione delle esportazione di tutti i file creati. Saremo infatti in grado di selezionare una specifica area del nostro disegno, o tutto per intero, ed esportarla nei seguenti formati, mostrando o meno l’eventuale texture di sfondo e la griglia utilizzata:

  1. PNG Trasparente
  2. PNG Flatttened
  3. JPEG
  4. PSD

recensione-linea-app-disegno-ipad-apple-pencil

Riassumendo, questi i pregi che ho potuto constatare in Linea:

  1. Funzioni ben realizzate
  2. Interfaccia semplice ma allo stesso tempo completa
  3. Ottima per disegnare, creare schizzi, prendere appunti e progettare
  4. Supporto per Apple Pencil implementato magistralmente. Mai un errore.
  5. Ottima gestione dell’export
  6. Fantastiche le funzioni di gestione dei layer e dei template

Nel complesso non posso quindi fare altro che ritenermi più che soddisfatto da Linea. App favolosa. Uno di quei programmi di disegno che su iPhone e Mac non potrebbero mai esistere, e che rendono ragione del fatto che iPad Pro ed Apple Pencil sono prodotti validi dei quali non potrei proprio fare a meno. Linea riesce nel suo intento di creare un programma di disegno semplice e perfetto per sfruttare al 100% le potenzialità dei dispositivi sui quali funziona. Promossa a pieni voti.

Trovate Linea disponibile su App Store al prezzo di 9,99€

Ricorda che puoi seguire MacPost attraverso la pagina Facebook, il canale Telegram e i profili su Instagram e Twitter.

Recensione Linea

Interfaccia utente
Funzioni
Semplicità d'uso
Prezzo

Nel complesso non posso quindi fare altro che ritenermi più che soddisfatto da Linea. App favolosa. Uno di quei programmi di disegno che su iPhone e Mac non potrebbero mai esistere, e che rendono ragione del fatto che iPad Pro ed Apple Pencil sono prodotti validi dei quali non potrei proprio fare a meno. Linea riesce nel suo intento di creare un programma di disegno semplice e perfetto per sfruttare al 100% le potenzialità dei dispositivi sui quali funziona. Promossa a pieni voti.

Download - 9,99€

Riguardo a Marco Murgia

Medico. Utente Apple e Nintendo di lunga data. Appassionato di tecnologia, film e serie tv. Admin del portale MacPost.it

Potrebbe interessarti anche

CalDigit TS3 HUB Thunderbolt Stastion 3 | Recensione

Recensione dell'ottimo HUB Thunderbolt 3 CalDigit TS3. I dettagli all'interno dell'articolo.